Category : Rassegna stampa

Regione Lombardia: riapertura bando per le agevolazioni sulla linea di intervento FRIM FESR 2020 Ricerca & Sviluppo

La Linea di intervento FRIM FESR 2020 (RICERCA & SVILUPPO) si propone di favorire investimenti in ricerca e sviluppo finalizzati all’innovazione da parte delle PMI, anche di nuova costituzione, in grado di garantire ricadute positive sul sistema competitivo e territoriale lombardo.

Beneficiari:

  • PMI, aventi sede operativa attiva in Lombardia o che intendano costituire una sede operativa attiva in Lombardia entro e non oltre la stipula del contratto di finanziamento;
  • Liberi professionisti che abbiano eletto a luogo di esercizio prevalente dell’attività professionale uno dei comuni di Regione Lombardia.

Agevolazione: finanziamento a medio termine erogato a valere sulla linea; può concorrere sino al 100% della spesa complessiva ammissibile del Progetto e per un importo compreso tra Euro 100.000 e Euro 1.000.000; la durata è compresa tra i 3 ed i 7 anni, di cui massimo 2 di preammortamento; Il tasso è pari allo 0,5%.

Settori ammessi: i progetti di ricerca, sviluppo e innovazione dovranno riguardare le Macro-tematiche delle Aree di specializzazione: 1. aerospazio; 2. agroalimentare; 3. eco-industria; 4. industrie creative e culturali; 5. industria della salute; 6. manifatturiero avanzato; 7. mobilità sostenibile.

Domande: dal 2 novembre 2020 fino ad esaurimento fondi.

Per maggiori informazioni in merito è possibile consultare questo link.
Restiamo a disposizione per ulteriori approfondimenti in merito e per valutare le opportunità di accesso all’agevolazione.

Decreti Ristori: panoramica

Con il D.L. 137/2020, c.d. “Decreto Ristori”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 28 ottobre 2020 contestualmente al DPCM di fine ottobre, e il D.L. 149/2020, c.d. “Decreto Ristori-bis”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 279 del 9 novembre 2020, il Governo ha preso provvedimenti di natura economica a sostegno delle imprese messe in ulteriori difficoltà dalla reintroduzione di diverse misure restrittive.

In dettaglio, gli indennizzi previsti dal “Decreto Ristori-bis” si sviluppano sulla base di un meccanismo delineato dal “Decreto Ristori”, provvedimento antecedente che a propria volta si ricollega alle misure introdotte dal “Decreto Rilancio”.

 

Nei nostri Speciali un quadro sintetico delle novità introdotte:

Definite le ipotesi di rifiuto della fattura elettronica da parte della PA

Con il Decreto n. 132 del 24.8.2020 del Mise, pubblicato sulla G.U. n. 262 del 22.10.2020, sono state definite le cause di rifiuto delle fatture elettroniche da parte delle Pubbliche amministrazioni, nonché le modalità attraverso le quali tale rifiuto deve essere comunicato al cedente o prestatore.
Le nuove disposizioni hanno lo scopo di evitare rigetti impropri delle fatture da parte delle PA e entrano in vigore dal 6.11.2020.

Errori di fatturazione: la Cassazione riconosce il diritto al rimborso

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 20843 del 30 settembre 2020, ha sancito che, nel caso in cui sia stata erroneamente applicata l’IVA in fattura per un’operazione non imponibile, il cedente o prestatore ha diritto a recuperare l’imposta versata, alternativamente mediante emissione di nota di credito (ex art. 26 del DPR 633/72) ovvero mediante presentazione di istanza di rimborso, qualora sia accertato il definitivo venir meno del rischio di perdita di gettito erariale derivante dal possibile utilizzo della fattura da parte del cessionario o committente ai fini della detrazione dell’imposta.

La cessione del fabbricato da demolire vs. la cessione di terreno edificabile: l’Agenzia delle Entrate si adegua all’orientamento della Suprema Corte

Con la Risoluzione 23/E del 29 luglio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha finalmente deciso di rivedere le proprie posizioni in merito all’interpretazione dell’art. 67, comma 1, lettera b) del TUIR, che disciplina le modalità di tassazione delle plusvalenze derivanti dalla cessione a titolo oneroso di fabbricati e terreni edificabili, prevedendo, per i fabbricati, l’imponibilità delle plusvalenze se gli stessi sono costruiti o acquistati da non più di cinque anni, mentre, per i terreni, l’imponibilità delle plusvalenze senza alcun limite o condizione.

Regione Lombardia: aggiornato il Bando per la partecipazione delle PMI alle fiere internazionali

Regione Lombardia, allo scopo di creare occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri e attrarre potenziali investitori esteri, sostiene, attraverso un’agevolazione a fondo perduto, la partecipazione delle micro, piccole e medie imprese alle manifestazioni fieristiche di livello internazionale che si svolgono in Lombardia. La versione aggiornata del bando, con nuove modalità operative e requisiti di ammissibilità, si applica a tutte le domande presentate dal 15 settembre 2020.

Beneficiari: le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) che abbiano, in fase di erogazione dell’agevolazione, una sede operativa attiva in Lombardia.

Progetti ammissibili: i progetti di spesa devono prevedere la partecipazione a una o più fiere di livello internazionale, inserite nel calendario fieristico approvato annualmente da Regione Lombardia, che si svolgano entro il 31 dicembre 2022.

Agevolazione: contributo a fondo perduto calcolato in misura percentuale delle spese ammissibili (con percentuali diversificate per categoria di espositori e frequenza di partecipazione agli eventi).

Domande: esclusivamente in via telematica tramite il sistema informatico “Bandi Onlinedal 15 settembre 2020 fino ad esaurimento fondi.

Per maggiori informazioni in merito è possibile consultare il seguente link.

1 2 3 10