Category : Bandi

Bando “Rinnova Veicoli” Regione Lombardia: contributi per l’acquisto di nuovi veicoli commerciali a basso impatto ambientale

  • Studio Bertolli
  • 30 ottobre 2019

La Regione Lombardia e il sistema camerale lombardo promuovono lo sviluppo della mobilità sostenibile mediante la concessione di contributi per la sostituzione di veicoli inquinanti con veicoli a basso impatto ambientale.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa in Lombardia che demoliscono un veicolo di proprietà euro 2/II incluso e/o diesel fino ad Euro 5/V incluso, oppure radiano per esportazione all’estero un autoveicolo diesel euro 3/III, euro 4IV o euro 5/V e acquistano, anche per il trasporto di merci in conto proprio o in conto terzi e anche nella forma di leasing finanziario, un veicolo di categoria M1, M2, M3, N1, N2 o N3 in grado di garantire zero o bassissime emissioni di inquinamento.

Agevolazione: contributo a fondo perduto variabile in base alla categoria dei veicoli, alla classe emissiva e al livello di emissioni prodotte.

Risorse finanziarie: La dotazione finanziaria ammonta a € 2.000.000 per l’anno 2020 e a € 4.439.000 per l’anno 2019.

Domande: i soggetti interessati possono inviare la richiesta esclusivamente in via telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it entro e non oltre le ore 16.00 del 30 settembre 2020.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il seguente link.

Restiamo a disposizione per ulteriori approfondimenti in merito e per valutare le opportunità di accesso all’agevolazione.

Bando Innodriver: contributi a fondo perduto alle imprese lombarde e ai liberi professionisti per servizi avanzati di innovazione tecnologica

La Regione Lombardia sostiene le micro, piccole e medie imprese e i liberi professionisti del territorio, nell’acquisto e sviluppo di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale e per i processi di brevettazione, mediante erogazione di contributi a fondo perduto.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese iscritte e attive nel Registro delle Imprese (Misura A e B); liberi professionisti e studi associati, dotati di partita IVA, con studio nel territorio lombardo (Misura A).

Agevolazione: contributo a fondo perduto, sino al massimo di euro 25.000, investimento minimo euro 40.000 (Misura A per collaborazione tra PMI e Centri di ricerca); contributo a fondo perduto, sino al massimo di euro 30.000 (Misura B per Supporto alle proposte che hanno ottenuto il «Seal of Excellence» nella fase 1 «Strumento per le PMI» di Horizon 2020).

Domande: i soggetti proponenti possono inviare la richiesta dal 21 novembre 2019 al 23 gennaio 2020 per la Misura A; dal 3 ottobre 2019 al 30 ottobre 2019 per la Misura B, utilizzando il sistema informatico BANDI ONLINE  www.BANDI.SERVIZIRL.it.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il seguente link.

Restiamo a disposizione per ulteriori approfondimenti in merito e per valutare le opportunità di accesso all’agevolazione.

“Bonus pubblicità” 2019: credito d’imposta prenotabile dal 1° ottobre

Con la pubblicazione nella G.U. del 12.08.2019 della legge di conversione del DL 59/2019 (c.d. “Decreto cultura e sport”) è stato reintrodotto, a decorrere dal 2019 ed in misura permanente, il credito d’imposta per gli investimenti incrementali in campagne pubblicitarie su stampa, radio e televisioni locali.

Beneficiari: soggetti titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo ed enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, il cui valore complessivo superi l’1% degli investimenti effettuati nell’anno precedente sui medesimi mezzi di informazione.

Spese ammissibili: investimenti relativi all’acquisto di spazi pubblicitari e inserzioni commerciali su giornali quotidiani e periodici, anche on line, nazionali e locali, ovvero nell’ambito della programmazione di emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

Agevolazione: credito d’imposta nella misura unica del 75% del valore incrementale degli investimenti pubblicitari effettuati nell’anno 2019 rispetto al 2018, nei limiti delle risorse disponibili. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24, con codice tributo “6900”.

Domande: i soggetti interessati devono inviare la domanda di accesso al credito per l’anno 2019 a partire dal 1° ottobre e fino al 31 ottobre 2019 utilizzando i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. A regime, l’invio della comunicazione dovrà avvenire tra il 1° e il 31 marzo di ciascun anno.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il seguente link.

Restiamo a disposizione per ulteriori approfondimenti in merito e per valutare le opportunità di accesso all’agevolazione.

Bando Archè: contributi a fondo perduto per avvio e consolidamento di attività d’impresa e professionali in Lombardia

Bando Archè sostiene le nuove realtà, siano esse micro-piccole-medie imprese (MPMI) o Liberi Professionisti aventi una sede in Lombardia, attraverso il finanziamento di Piani di Avvio – Misura A (per le attività in fase di avvio o avviate da massimo 2 anni) o di Piani di Consolidamento – Misura B (per le attività avviate da più di 2 e fino a  4 anni), mediante un contributo a fondo perduto.
La dotazione finanziaria è pari a 16 milioni:
Per la Misura A – Piani di Avvio la dotazione finanziaria è pari a 6 milioni di euro, di cui 1 milione di euro quale riserva per le Start Up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA di Regione Lombardia.
Per la Misura B – Piani di Consolidamento la dotazione finanziaria è pari a 10 milioni di euro, di cui 2 milioni di euro quale riserva per le Start Up innovative iscritte presso la sezione speciale delle CCIAA di Regione Lombardia.

La Misura A – Piani di Avvio prevede:

  • investimento minimo di 30 mila euro;
  • contributo pari al 40% dell’investimento ammissibile;
  • contributo massimo di 50 mila euro.

La Misura B – Piani di Consolidamento prevede:

  • investimento minimo di 40 mila euro;
  • contributo pari al 50% dell’investimento ammissibile;
  • contributo massimo di 75 mila euro.

L’erogazione avviene a saldo in un’unica soluzione, previa verifica della rendicontazione presentata.
L’agevolazione è concessa nei limiti del de minimis.

La domanda di partecipazione dovrà essere presentata esclusivamente online a partire dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2019 ed entro le ore 12:00 del 15 novembre 2019 (e comunque fino a esaurimento risorse) accedendo al portale Bandi online.

Finanziamenti per liquidità e per investimenti fino a 500.000 euro per micro, piccole, medie imprese e start up

Nuovi finanziamenti fino a € 500.000 assistiti dal fondo di garanzia pubblica gratuita di cui alla L. 662/96 per le micro, piccole, medie imprese e per le start up, operanti in qualunque settore di attività, per investimenti materiali, immateriali, scorte e liquidità.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese, e start up anche con meno di 3 bilanci depositati.

Spese ammesse: terreni, fabbricati, macchinari, impianti, attrezzature, arredi, automezzi, tecnologia digitale, beni immateriali, scorte, capitale circolante e liquidità.

Massimale finanziamento: € 500.000 per imprese con almeno 3 bilanci depositati, € 300.000 per start up con meno di 2 bilanci depositati.

Finanziamento erogato: 100% del totale del progetto di investimento alle imprese con almeno 3 bilanci, 80% del totale del progetto di investimento con richiesta di disponibilità di mezzi propri pari al 20% alle nuove imprese.

Durata del finanziamento: sette anni per investimenti materiali e immateriali; due anni per liquidità e scorte.

Domande: a sportello.

Bando Voucher Digitali Camera di Commercio Milano Monza Brianza Lodi: contributi a fondo perduto alle imprese per investimenti Impresa 4.0

La Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi promuove la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle micro, piccole e medie imprese del territorio, finanziando, mediante contributi a fondo perduto (voucher), l’acquisto di servizi di consulenza, formazione e tecnologie in ambito Impresa 4.0.

Beneficiari: micro, piccole e medie imprese, di tutti i settori economici, aventi sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Milano – Monza e Brianza – Lodi.

Agevolazione: contributo a fondo perduto, sino al massimo di euro 15.000, pari al 50% dei costi ammissibili. Investimento minimo euro 5.000.

Domande: i soggetti proponenti possono inviare la richiesta entro e non oltre le ore 12.00 del 16 luglio 2019.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il seguente link.

Restiamo a disposizione per ulteriori approfondimenti in merito e per valutare le opportunità di accesso all’agevolazione.

Bando “AL VIA”: ampliate le risorse destinate alle PMI lombarde

La Regione Lombardia, con il D.g.r. 18.02.2019 n. XI/1276, ha messo a disposizione nuovi fondi (euro 25,1 milioni) per il bando “AL VIA” che concede contributi e finanziamenti alle PMI che intendono effettuare investimenti produttivi, incluso l’acquisto di macchinari e impianti, inseriti in piani di sviluppo aziendali o di rilancio di aree produttive, al fine di implementare le condizioni ottimali di produzione, di massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, di ottimizzare la produzione e la gestione dei rifiuti, di garantire la salubrità dei luoghi di lavoro e la sicurezza dei processi produttivi, di pianificare azioni di crescita sui mercati nazionali ed internazionali.
La finestra temporale per la presentazione delle domande, salvo esaurimento anticipato delle risorse, resta fissata al 31 dicembre 2019.

L’avviso è consultabile al seguente link.

Bando ISI INAIL 2018: finanziamenti a fondo perduto per le imprese che investono in sicurezza sul lavoro

L’Inail incentiva le imprese che realizzano progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori nonché le micro e piccole imprese agricole che acquistano nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità, il rischio antinfortunistico o il rischio derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Beneficiari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 (per i progetti finalizzati alla riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi possono partecipare anche gli Enti del terzo settore).

Agevolazione: finanziamenti in conto capitale distinti in funzione dei destinatari e del tipo di progetti realizzati.

Domande: prima fase dal 11 aprile 2019 al 30 maggio 2019.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente link.

Bando Impresa eco-sostenibile e sicura: contributi per investimenti innovativi in sicurezza e sostenibilità ambientale

La Regione Lombardia promuove la realizzazione, da parte delle micro e piccole imprese commerciali e dell’artigianato, di investimenti innovativi finalizzati all’incremento della sicurezza e alla riduzione dei consumi energetici dell’impatto ambientale della loro attività.

Beneficiari: micro e piccole imprese commerciali e artigiane, con almeno una sede operativa o unità locale in Lombardia, che svolgono un’attività classificata con uno dei codici ATECO 2007 ammessi.

Agevolazione: contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili, nel limite massimo di 5.000,00 euro per gli investimenti in sicurezza, quali sistemi antifurto, antirapina o antintrusione ad alta tecnologia, e acquisto di dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante (investimento minimo 3.000,00 euro), e di 10.000,00 euro per gli interventi in sostenibilità ambientale (investimento minimo 5.000,00 euro).

Domande: i soggetti interessati possono inviare la richiesta a Unioncamere Lombardia, esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it, a partire dalle ore 10.00 del 12 febbraio 2019 fino alle ore 16.00 del 7 marzo 2019.

Per avere maggiori informazioni, è possibile consultare il seguente link

 

Ristrutturazioni edilizie: online il portale ENEA e la Guida aggiornata dell’Agenzia delle Entrate

L’ENEA, in data 21 novembre 2018, ha attivato il portale dedicato alla trasmissione delle informazioni relative agli interventi edilizi e tecnologici che siano anche volti al risparmio energetico e all’utilizzo di fonti rinnovabili di energia, realizzati nell’anno 2018, per i quali è prevista la possibilità  di beneficiare della detrazione Irpef del 50% ai sensi
 dell’ art. 16-bis del TUIR (c.d. “bonus ristrutturazioni“).
Attraverso il nuovo sito, raggiungibile all’ indirizzo https://ristrutturazioni2018.enea.it, devono essere trasmessi telematicamente all’ENEA i dati degli interventi ultimati nell’anno solare 2018, secondo le seguenti tempistiche:
  • entro il 19 febbraio 2019, per gli interventi ultimati dal 1 gennaio 2018 al 21 novembre 2018 compreso;
  • entro 90 giorni dalla data di ultimazione dei lavori o del collaudo, per gli interventi conclusi dal 22 novembre 2018.
Sul sito dell’ENEA è a disposizione dei contribuenti un portale informativo che contiene informazioni, documenti, guide e link a materiali utili in tema di detrazioni fiscali per il risparmio energetico.

L’Agenzia delle Entrate ha inoltre pubblicato, nell’apposita sezione del proprio sito, la versione aggiornata al 23 novembre 2018 della GuidaRistrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali“, che illustra le regole per usufruire delle diverse agevolazioni fiscali previste relativamente agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica degli edifici, aggiornate con le novità  di più recente introduzione, tra cui anche gli obblighi informativi nei confronti dell’ENEA.

Si segnala, infine, che il disegno di Legge di Bilancio 2019, soggetto attualmente all’iter parlamentare di approvazione e quindi suscettibile di modifiche, prevede all’articolo 11 la proroga al 31 dicembre 2019 delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione edilizia, nella misura del 50% e del limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare.