Archive : febbraio 2019

L’impresa sociale ai sensi del D.LGS. 112/2017 – Aspetti contabili, amministrativi e di controllo

  • Studio Bertolli
  • 26 febbraio 2019

Approfondimento a cura di M.Cristina Chioda

Le “imprese sociali” sono soggette agli obblighi contabili ordinariamente previsti per le imprese, sia relativamente alla tenuta delle scritture contabili che alla redazione e pubblicazione del bilancio, a cui si devono inoltre accompagnare la redazione e la pubblicazione del “bilancio sociale”.

Fatturazione elettronica: assolvimento dell’imposta di bollo

L’imposta di bollo sulle fatture, dovuta qualora il documento sia di importo superiore ad Euro 77,47 e il relativo corrispettivo non sia assoggettato ad IVA, deve essere versata secondo le modalità e i termini previsti dal DM 17.6.2014.

Tal disposizione è stata modificata dal DM 28.12.2018, il quale ha stabilito che, per le fatture elettroniche emesse a partire dal 1° gennaio 2019, il versamento dell’imposta di bollo deve essere effettuato trimestralmente, anziché annualmente, entro il giorno 20 del mese successivo a ciascun trimestre solare.

Secondo le nuove disposizioni, l’ammontare dell’imposta dovuta sarà reso noto dall’Agenzia delle Entrate all’interno del proprio sito, nell’area riservata al soggetto passivo IVA e il versamento potrà avvenire, alternativamente:

  • mediante il servizio disponibile nell’area riservata, con addebito sul c/c bancario o postale;
  • mediante F24 predisposto dall’Agenzia delle Entrate.

Nella tabella che segue si riepilogano le scadenze di versamento dell’imposta di bollo per le fatture elettroniche emesse nel 2019, tenendo conto del differimento al primo giorno lavorativo successivo dei termini che scadono di sabato o in giorno festivo.

Trimestre di riferimento Scadenza versamento
gennaio-marzo 2019 23.04.2019
aprile-giugno 2019 22.07.2019
luglio-settembre 2019 21.10.2019
ottobre-dicembre 2019 20.01.2020

Sulla fattura elettronica va riportata la dicitura “assolvimento virtuale dell’imposta di bollo ai sensi del DM 17.6.2014” compilando il campo “Dati bollo” presente nella sezione “Dati generali” del file XML.

Bando ISI INAIL 2018: finanziamenti a fondo perduto per le imprese che investono in sicurezza sul lavoro

L’Inail incentiva le imprese che realizzano progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori nonché le micro e piccole imprese agricole che acquistano nuovi macchinari e attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità, il rischio antinfortunistico o il rischio derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Beneficiari: imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale, in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018 (per i progetti finalizzati alla riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi possono partecipare anche gli Enti del terzo settore).

Agevolazione: finanziamenti in conto capitale distinti in funzione dei destinatari e del tipo di progetti realizzati.

Domande: prima fase dal 11 aprile 2019 al 30 maggio 2019.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il seguente link.